lunedì 15 gennaio 2018

La gioia dei colori danzanti


Danzano i colori
accompagnati
dalla musica,
danzano
e fanno sognare
il mare.
Danzano i colori
con i suoni
della vita,
sassi che tornano
a riva
con le onde.
Danzano i colori
e regalano
gioia,
la gioia dei colori
danzanti
 


 

domenica 14 gennaio 2018

Percorso


Sei andata incontro
alla vita
tanti anni fa,
quasi un secolo,
eri quasi cieca,
non potevi più recarti
nella tua chiesa,
 se potevi ti arrampicavi
sempre da sola,

la tua passione:
la Messa,
una passione
vera.
Dicevano che vendevi
lana e cotone
con tua sorella.
Per farmi riconoscere
dicevo che ero
quella del campeggio.
Dicevano che eri
la più anziana
e il parroco
si è emozionato.
Storie di vita,
storie di Scopello (Vc).
Prima suor Odilia,
poi la sig.ra Rosa
e poi te,
persone che mi hanno
regalato pezzi
di cielo.
Grazie .
 

Come un viaggio


Come un viaggio
che non si potrà 
mai realizzare
lascia una
speranza
sempre
presente
nel cuore

anche 
una speranza
che non 
vedrà mai
il suo percorso
però 
rimane
sempre
un'attesa
presente
nell'animo
e riempie
la vita.

giovedì 11 gennaio 2018

Nel cielo


Nel cielo
serenità e 
pace
si uniscono,
 sembra
che i pensieri
si possano
posare
delicatamente
su 
una nuvola
leggera
e candida.
Nel cielo
gioia
e amore
si incontrano
e lasciano
una
scia
colarata
di blu.
 


martedì 9 gennaio 2018

La notte

Signac 


Venezia o dolce Venezia,
sospesa tra i sogni
e la realtà,
sembra di udire
i sospiri di 
languide note
poetiche.
Venezia la pura
che si lascia
convincere
che la notte
è sempre dolce
 e colorata
di blu,
il blu come
il colore
dell'amore.

lunedì 8 gennaio 2018

pag. 18 di una vita di A. Appelfeld

 





 
Solo a meta degli anni Cinquanta le frasi iniziano a finire uniformemente in ebraico. Per i miei amici adottare la lingua fu probabilmente più semplice: si staccarono dalla memoria e si costruirono una lingua che era tutta qui, solo qui. In questo senso, e non solo in questo, furono i figli fedeli di quegli anni: eravamo venuti in Israele per costruire ed essere ricostruiti.  'Costruire ed essere ricostruiti' era interpretato dalla maggior parte di noi come una rimozione della memoria, come un cambiamento totale e la costruzione di un legame con questo lembo di terra; ciò che veniva definito, in altre parole 'una vita normale''.
 
Risultati immagini

.....
In quegli anni la lingua era concepita come qualcosa di essenzialmente meccanico: apprendi le parole ed avrai appreso la lingua. Questo approccio meccanico,  che mirava a radicarti dal tuo mondo per trapiantart in un altro, nel quale avevi solo un debole appiglio, questo approccio vinse, bisogna ammetterlo ma a che prezzo: l'annientamento della memoria e l'appiattimento dell'anima.

AHARON APPELFELD - STORIA DI UNA VITA.

lunedì 1 gennaio 2018

Un sentiero

Percorro un sentiero
che conduce
a una chiesa ,
come tante,
che avvicinano
il cuore
a pensieri
leggeri,
sereni.
Cerco un perchè
alla vita,
ma ogni
risposta
la trovo dentro
il cuore
percorrendo
un sentiero
che conduce
a una chiesa.